Infermiere aggredito al Pronto Soccorso dell’ospedale “Santa Caterina Novella” di Galatina: scrive l’ordine delle professioni infermieristiche di Lecce

, ,

Il sottoscritto dott. Marcello Antonazzo, Presidente dell’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Lecce, con riferimento agli ultimi noti episodi di cronaca che si sono verificati presso il Presidio Ospedaliero “Santa Caterina Novella” di Galatina, deve, ancora una volta, denunciare i problemi sulla sicurezza personale degli Operatori Sanitari e la carenza di personale, specialmente degli Infermieri, che opera nel P.S. del suddetto settore ospedaliero, che sebbene più volte evidenziato, di fatto, sono stati vittime di aggressioni verbali, con spintoni e sputi.

L’ultimo episodio è di alcuni giorni fa e a farne le spese è stato un collega del triage che per tutelarsi, ha dovuto chiamare le forze dell’ordine stante la crescente irritazione sfociata in minacce da parte del padre di un piccolo paziente.
La reazione, a dire del padre, è stata causata da un ritardo nella consegna di una sedia a rotelle considerato troppo lungo. La misura è colma, tutto questo non è più tollerabile.

Quest’Ordine è vicino ai Colleghi al fine di garantire una maggiore tutela professionale. Pertanto, con la presente, s’invita il Direttore Generale dell’ASL Lecce a voler intervenire in maniera risolutiva sui problemi sopra evidenziati, garantendo la presenza continua delle forze di Polizia o guardie giurate, per tutta la giornata h24 presso il pronto soccorso, misure che potrebbero riportare un clima di serenità e collaborazione tra pazienti e operatori. Un provvedimento diventato ormai necessario e che non può essere più rimandato.

Tanto nell’interesse della Comunità, della Professione e del Servizio Sanitario.
Fiducioso di un Vostro intervento, porgo distinti saluti

Comunicato minacce Inferm. PS Galatina
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *